Voghera sei tu

Nav view search

Navigation

Search

Sport 2008-09 - Mercoledì, 19 Agosto 2009 14:45

VOGHERA - Parla Todeschini, uno dei leader rossoneri

STEFANO TODESCHINISono qui per dare il massimo

 

Voghera - Qualche mese fa il trasferimento di Stefano Todeschini al Voghera sarebbe stato considerato impossibile dagli addetti ai lavori per tanti fattori. Nel calcio però può capitare che la realtà superi l'immaginazione...  

 

ed ecco che  Todeschini è pronto a cominciare, a 27 anni, la sua prima stagione di serie D con la maglia del Voghera.

 

Donato Troiano, amico di vecchia data di Stefano, lo ha corteggiato a lungo dopo la fine della sua avventura con il Pavia e la sua opera di persuasione ha sortito gli effetti sperati. Sono bastati pochi allenamenti agli ordini di mister Chierico  e Stefano ha deciso di  accettare la proposta del d.g. rossonero. 

 

Il giorno della presentazione di Todeschini con la casacca del Voghera, proprio Troiano non nascondeva la sua gioia per la positiva  conclusione della trattativa, tanto che ha definito “Todeschini il miglior colpo di mercato dell'intero campionato di serie D”.

 

Tra le titubanze iniziali poteva esserci la fredda accoglienza del tifo vogherese per i suoi trascorsi con i rivali del Pavia, ma Stefano si augura che la gente lo sappia apprezzare per quello che darà sul terreno di gioco:”Conosco la rivalità che c'è tra le due tifoserie - afferma-  ma voglio pensare solo a dare il massimo e a conquistare i sostenitori  del Voghera per quello che saprò fare sul campo”. 

 

Il presente di Todeschini  si chiama Voghera e una categoria del tutto inedita per uno che ha sempre giocato da protagonista nei piani superiori:”Non ho rimpianti per la mia scelta – continua  Stefano-  dopo sette anni a Pavia, sono pronto a cominciare questa nuova esperienza con tanto entusiasmo in una categoria per me nuova “.

 

Per esperienza, personalità e qualità tecniche, sarà uno dei leader del nuovo Voghera, ma le responsabilità che gli graveranno addosso  e le pressioni della piazza non lo spaventano:”So benissimo che tutti si aspettano molto da me e sono qui per fare il massimo, senza timore per la pressione che mi circonda ”.

 

Il ruolo di centrocampista centrale  lo aveva già ricoperto tre anni fa, nel Pavia guidato da Morgia:”E' vero, ho giocato a centrocampo tre stagioni fa per sei mesi, è un ruolo che mi piace, è logico che  devo ritrovare le giuste distanze e i tempi di gioco, ma con il tempo le cose andranno sempre meglio”.  

 

Il gruppo, secondo il  27enne originario di Verona, è buono:”Alcuni giovani li conoscevo già perchè arrivano dal vivaio del Pavia, ci mettono tutti grande entusiasmo e umiltà, questo è importante, per questa squadra vedo prospettive interessanti”. 

 

L'ultimo pensiero è per il suo amico Cardamone (già suo compagno nel Pavia):”Mi è dispiaciuto tanto per il suo problema, gli auguro di tornare presto perchè Ciccio può essere molto importante per il Voghera”.

 

Alessandro Quaglini (This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.)

e-max.it: your social media marketing partner
Cookie Settings