Voghera sei tu

Nav view search

Navigation

Search


Sport 2016-17 - Lunedì, 13 Marzo 2017 15:25

BASTIDA- Terzo pari di fila per i biancorossi, con la Mottese finisce 1-1

BASTIDA - Terzo pareggio consecutivo per il Bastida, che impatta (1-1) in casa con la Mottese. I biancorossi restano quarti con 41 punti, tallonati dal Vistarino, salito a quota 40.

PARTENZA SPRINT DELLA MOTTESE La Mottese, a caccia di punti salvezza, parte con decisione. Al 7’, l’ex attaccante del Casteggio Santarlasci con un colpo di testa chiama Ferrari al primo intervento di giornata. Al 12’, gli ospiti di mister Conti passano a condurre. Un’azione personale di Buratti sul lato destro dell’area di rigore si conclude con il tiro potente del centrocampista della Mottese, che supera Ferrari. Torti, sulla linea di porta, non riesce a sventare. Il Bastida risponde al 37’, con il Mamba Bruscaglia, che aggira anche il portiere, ma si defila troppo e calcia a lato. La Mottese, però, è sempre minacciosa. Al 38’, un pasticcio difensivo dei biancorossi scatena la ripartenza di Santarlasci, che fila verso la porta, ma non è preciso nella conclusione. Il primo tempo si chiude con il Bastida in attacco. Torti e Mazzucco arrivano al tiro, senza però centrare il bersaglio.

FERRARI PARA UN ALTRO RIGORE Nella ripresa, i biancorossi di Pagano aumentano la pressione. Al 2’, Cigagna conclude in girata su calcio d’angolo, ma Lodola è attento. Al 4’, ci prova Mazzucco, che spara alto. La Mottese, costretta alla difensiva dal forcing del Bastida, resta anche in dieci uomini al 7’, per il rosso a Di Vito per doppia ammonizione. Il Bastida continua a premere. Al 22’, Falvella, imbeccato da Torti, viene agganciato nettamente in area. Dal dischetto, Burascaglia realizza con assoluta freddezza. Il Bastida vuole la vittoria. Al 25’, Gjonikaj si gira bene in area e conclude, Lodola però c’è. La Mottese, però, non si limita a difendersi. Al 29’, Ferrari mette giù Santarlasci in area e il direttore di gara decreta il calcio di rigore per gli ospiti. Dal dischetto va lo stesso Santarlasci, che indirizza nell’angolo, ma deve fare i conti con un sontuoso Ferrari. Il numero uno biancorosso si conferma un portiere superlativo per la categoria, con una notevole abilità nel parare i rigori.  Ancora Ferrari dice no a Scalisi su punizione. Poi nel finale, il Bastida si getta in avanti, in modo poco lucido. Pedroni e Y. Zohar, inseriti da mister Pagano, provano a dare brillantezza in attacco, ma finisce in parità.

ALESSANDRO QUAGLINI

AddThis Social Bookmark Button
Cameron
wind giugno 2017
Casarini vini
lnk-asilocairoli
lnk-artigiani
lnk-boxevoghera
lnk-ilmarzialista