Voghera sei tu

Nav view search

Navigation

Search

Sport 2017-18 - Giovedì, 30 Novembre 2017 08:48

STRADELLA- L'Apos conquista punti e fiducia, ora la sfida al Casorate

STRADELLA - L’Apos Stradella fa il pieno di serenità e fiducia, con il successo (0-2) sul campo del Basiglio e il conseguente balzo a quota 11 punti. I gialloneri di “Popi” Castellazzi attraversano un momento positivo, certificato dai 7 punti ottenuti nelle ultime tre gare.

GOTTIERI RINFORZA LA MEDIANA “Ai ragazzi avevo detto che sarebbero serviti impegno e applicazione per vincere con il Basiglio e cosi è stato. E’ vero che sono ultimi in classifica, ma hanno sempre lottato in ogni gara e in questo campionato non esistono partite facili. E’ stato bravo anche il nostro portiere Carbonini in un paio di circostanze e i due cambi forzati, per gli infortuni di Di Giacomo e Savi, ci hanno complicato un po’ i piani, ma la squadra ha interpretato la partita con lo spirito giusto e ci godiamo questo successo”, dichiara l’allenatore stradellino. L’Apos è ora atteso dal confronto con la capolista Casorate, attesa domenica allo “Scirea”:” Sono primi in classifica con merito e in estate, hanno inserito 3-4 giocatori di assoluta qualità. I loro due attaccanti Vieri e Trovato stanno segnando con continuità, ma noi stiamo bene mentalmente e affrontiamo questa gara con la consapevolezza che possiamo giocare alla pari con tutti”. Intanto, si registra una novità di mercato nell’organico dei gialloneri:” Abbiamo inserito in rosa il centrocampista classe ’98, Giulio Gottieri, che arriva dal Fontana Audax, club di Promozione piacentina. Non fanno più parte dell’organico Ricotti e Giorgiani, e siamo contenti di aver recuperato l’attaccante Gammella, che ha risolto i suoi problemi famigliari e ci potrà essere molto utile”, spiega mister Castellazzi.

IL BALDO, UN ESEMPIO Per l’incrocio con il Casorate primo in classifica, l’Apos dovrà rinunciare a Di Giacomo, infortunato e a Buzzi, squalificato. Resta ai box l’attaccante Giribaldi, fermo per un problema al ginocchio, che pare piuttosto serio. In dubbio, per domenica, anche la presenza del difensore Savi, uscito acciaccato dal campo del Basiglio. A guidare l’Apos, con la sua intelligenza calcistica e classe cristallina, c’è sempre Massimo Baldini, 42 anni, ma con la passione e l’entusiasmo di un ragazzino. Proprio Baldini, su punizione, ha siglato il vantaggio stradellino a Basiglio, poi Buzzi ha chiuso il discorso in terra milanese:” Ha fatto tutta la sua carriera sulla fascia, ora invece ci può aiutare in altri ruoli. Per noi è un po’ come avere un allenatore in campo, siamo orgogliosi di avere uno come il Baldo nel nostro gruppo”, sottolinea mister Castellazzi.

ALESSANDRO QUAGLINI

AddThis Social Bookmark Button
e-max.it: your social media marketing partner
Cameron
wind giugno 2017
Casarini vini
lnk-asilocairoli
lnk-artigiani
lnk-boxevoghera
lnk-ilmarzialista